5 dicembre: tre scrittori modenesi “Alle Cantine di Platone…Incontri”

Tre scrittori modenesi “ALLE CANTINE DI PLATONE … INCONTRI”, la trasmissione di DI.TV canale 90, dove sono gli autori a dare la buonanotte ai telespettatori, presentanto i propri libri e leggendo brani tratti dai propri testi. Daniela Ori, Manuela Fiorini, Gabriele Sorrentino, autori del libro “Oltre l’orizzonte-racconti tra sogno e realtà”, edito nel 2009 dalla casa editrice milanese Montedit, sono ospiti della giornalista Silvia Tedaldi, in un luogo suggestivo di Castel Bolognese (Ravenna), le “Cantine di Platone” appunto, alla presenza del pubblico spettatore. Appuntamento su DI.TV, canale 90 del digitale terrestre e sul sito www.di-tv.net in streaming, a partire dal 5 dicembre 2011, verso le ore 23.

“Il programma – chiarisce il regista Enrico Magigrana –  ha lo scopo ambizioso di stimolare la lettura in chi non ha tempo e voglia di leggere un libro, prima di dormire. Così invitiamo a leggere direttamente un brano del proprio libro, lo stesso autore, che è la persona più adatta a coinvolgere emotivamente l’ascoltatore. Ogni sera, prima di dormire e per l’intera settimana, uno scrittore, attraverso le sue parole, le sue storie, le sue magie, vi accompagna dolcemente fra le braccia di Morfeo. La settimana successiva viene presentato un nuovo autore e così via”. La voce calda di Silvia Tedaldi, le luci soffuse delle Cantine di Platone e le canzoni interpretate da Valentina Monti, accompagnata alla chitarra da Dagmar Benghi, contribuiscono a creare un’atmosfera intima e famigliare, riportando ad un tempo antico, quando la sera si ascoltavano storie e racconti, in casa, magari davanti al camino acceso, nelle fredde notti invernali.

E’ Daniela Ori, poetessa e scrittrice modenese, ad inaugurare la trasmissione lunedì 5 dicembre. Daniela presenta i suoi racconti: Solmiro e la formula dell’alchimista, Vetilia, un nome scolpito nella storia, La fata degli alberi, Il segreto dell’affresco. Successivamente andrà in onda Manuela Fiorini con: Il viaggio dei sogni,  Il guardiano della cattedrale, Sphynx, Amici di lunga data. Sarà poi la volta di Gabriele Sorrentino con i suoi racconti: La Torre del mattatoio, Amaltea, Le voci nel vento, Natale versione 1.2.

Per noiafferma il regista – è una bellissima idea quella di rendere in chiave moderna le chiacchierate che si facevano un tempo, prima di dormire. Un buon libro è un amico che non ti tradisce mai”. E queste trasmissioni vogliono portare nelle case degli spettatori frammenti di racconti, stimolando la curiosità e la voglia di leggere per intero le storie di un libro.

L’antologia “Oltre l’orizzonte-racconti tra sogno e realtà”, contiene dodici racconti, differenti tra loro, che fanno sognare, partendo da storie legate alla quotidianità che si snodano attraverso sfondi o incontri che oltrepassano la linea di confine tra materialità e fantasia, sconfinando nel mito, nel sogno, in un tempo antico e futuro, storie che stimolano la mente e accarezzano il cuore. Storie tra il fantastico, la fantascienza, la mitologia, storie che evocano personaggi della storia e della leggenda, racconti che toccano l’horror e il noir, storie dove la fantasia e la realtà danzano assieme, come solo la letteratura consente.

Precedente

11 novembre 2011 tavola rotonda a tutto Fantasy a Sassuolo

Successivo

10 dicembre, “Presenze di Spirito” al Carducci Artistic Corner di Modena

  1. Registrare 15 trasmissioni in un solo giorno è stato faticosissimo, ma questa esperienza mi ha portato molta emozione e tanti amici nuovi. L’idea di condividere i racconti di “Oltre l’orizzonte” con i telespettatori, che vorranno ascoltare queste storie, è molto bella e spero di essere riuscita a trasmettere curiosità, anche se l’emozione e l’imbarazzo della telecamera sono state intense. Daniela

  2. Registrare 15 trasmissioni in un solo giorno è stato faticosissimo, ma questa esperienza mi ha portato molta emozione e tanti amici nuovi. L’idea di condividere i racconti di “Oltre l’orizzonte” con i telespettatori, che vorranno ascoltare queste storie, è molto bella e spero di essere riuscita a trasmettere curiosità, anche se l’emozione e l’imbarazzo della telecamera sono state intense. Daniela
    +1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén