Conversazione sul Frignano e su “La casa dei segni” al Circolo degli Artisti di Modena


Mercoledì, 6 marzo 2019. Con Gianni Braglia, Gabriele Sorrentino, Daniele Biagioni, Gian Carlo Corrado.

(Foto di Daniela Ori, Gabriele Sorrentino, Paola Campolongo)

Precedente

La Stanza dei Racconti alla Libreria UBIK di Modena

Successivo

“La stanza dei racconti” di Martino Sgobba presentato da Ubik.

  1. Paola

    “La casa dei segni” regala al lettore più motivi di soddisfazione: il benessere di una trama che avvolge e fa dimenticare il mondo reale; il piacere di scritture sciolte, scorrevoli; l’appagamento del rimando storico puntuale, preciso, con una appendice dedicata.
    L’immaginazione, parallela alla storia, crea una combinazione speciale: un viaggio che arricchisce, un’evasione che insegna.

  2. Daniela Ori

    Grazie per la tua gradita recensione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén