Mese: Giugno 2014

Il Medioevo fra noi. Un itinerario tra storia e immaginario.

Locandina_Gradara_DEF_nologo_lowresPerché siamo affascinati dal Medioevo? Quali sono i rapporti fra quel millennio lontano e la sua reintepretazione nel mondo di Oggi? Queste sono le domande alla base del convegno che si tiene alla Rocca di Gradara il 5 luglio dalle 15,00 alle 19,30 dal titolo Il Medioevo fra noi. Un itinerario tra storia e immaginario.

Tra i partecipanti, il socio Gabriele Sorrentino che parlerà accanto a studiosi di grande spessore. Il suo intervento si concentrerà su come le suggestioni del medioevo sono state recepite dalla narrativa fantasy e da quella medievale.

Generazione Liga di Emanuela Papini

Ho letto il libro di Emanuela Papini “Generazione Liga” (Einaudi editore, Torino 2014, pagg. 151 euro 15,00). Mi ha emozionato. Il libro mi è arrivato in mano richiamato da “L’Enigma del Toro”, il thriller collettivo che ho scritto assieme ad altri autori dell’associazione I SEMI NERI. Il modo l’ho spiegato il giorno in cui ho presentato Emanuela presso Emily Bookshop, era il 21 giugno, il solstizio d’estate, nella serata dedicata alla musica. Una serata magica. Così ho pensato che in fondo ci sono strade sulle quali le persone che hanno qualcosa in comune si intercettano e prima o poi si incontrano.

La “Generazione Liga” non è, come ha chiarito l’autrice, una categoria che accumuna persone legate da un vissuto cronologico. La Generazione Liga è una catena di persone che vivono emozioni, le sentono, le condividono, le raccontano con coraggio e dedizione, scoprendo molto in comune l’uno dell’altro. E così nasce questa raccolta di storie, che Emanuela Papini ha selezionato tra le tantissime storie vissute nel percorso di ascolto della poesia e della musica di un grande cantautore che con i suoi testi e con le sue note ha saputo raggiungere il cuore e la mente delle persone.

Le storie raccolte nel libro fanno ridere e piangere e ciascuno ci troverà emozioni che ha provato, ci troverà un pezzetto della propria esperienza e comprenderà la forza della poesia. Perché la poesia, quella vera, quella pura, ha un grande potere, quello di consolare, di curare, di accogliere e di dire, là dove a volte i sentimenti e le emozioni non si riescono ad esprimere. E se poi la poesia prende vita e voce con una musica speciale, buona, dolce e accesa al tempo stesso, forte e coinvolgente, la musica di Luciano Ligabue appunto, ecco allora sì che si compie davvero una grande magia. Una magia che possono comprendere  coloro che fanno parte della “Generazione Liga”.

Dunque il libro, che l’autrice ha deciso di scrivere, spinta da una forte emozione che lei stessa ha provato mentre si recava ad uno storico concerto di Ligabue, e di cui lei stessa dice all’inizio del volume, è una sorta di diario di ricordi, un viaggio nelle emozioni. E l’autrice conduce il suo personale viaggio scoprendo un filo sottile eppure solidissimo. Quello della condivisione.

E così la decisione di narrare le emozioni condivise. Le emozioni di chi vive e ha sullo sfondo la musica, ma non la solita musica, la musica di un Mito! Sono le emozioni di un pubblico!  C’è chi ascolta semplicemente la musica e c’è chi invece la musica la vive: come il pubblico della Generazione Liga, un pubblico speciale, come ha sempre sostenuto di avere Luciano. E il libro si apre con un inedito del grande cantautore che in effetti è un ricordo di quando, le prime volte, lui e quelli del suo gruppo, dopo i concerti, si sono accorti della bellezza di avere un pubblico.

E allora questo libro diventa la testimonianza dell’amore reciproco e della reciproca gratitudine tra un cantautore e il suo pubblico, è la voce di quell’energia che dal palcoscenico scende tra la gente e ritorna sotto i riflettori amplificata e arricchita. Energia che circola, amore puro che si diffonde e che dona energia grande. E così la musica e la poesia possono materializzare i sogni. Perché non c’è nulla che non si possa tentare di fare, non è mai perduto tutto, anche quando si soffre e si crede di perdere speranza. In questo libro ci sono le esperienze di persone vere, realmente conosciute dall’autrice, persone che lottano, amano, credono, sognano, soffrono, rischiano, imparano, qualche volta perdono ma continuano a provare e infine vincono.

Sono tante le storie narrate in questo libro, ciascuno leggendole ci troverà un pezzetto della propria esperienza, ci troverà le stesse emozioni vissute dai personaggi narrati (che personaggi di fantasia poi non sono, perché in realtà sono uomini e donne veri…). E sullo sfondo di tutte le esperienze condivise e narrate ci sono le canzoni di Ligabue. In questo modo la musica e la poesia diventano la colonna sonora che accompagna le vite delle persone di questa generazione e qualche volta le cambia. E allora questa sì che è vera magia.

Daniela Ori

24 giugno 2014

21 giugno 2014: Generazione Liga

Presentazione del libro di Emanuela Papini “Generazione Liga” (Einaudi, 2014)
conduce Daniela Ori, coreografia musicale a cura degli Oraillegale Ligabue Tribute Band
(Foto di Autori Vari)
Emily Bookshop, Modena, sabato 21 giugno 2014

A tavola con gli scrittori

“A tavola con gli scrittori”
La festa del decimo compleanno dell’associazione I SEMI NERI
Vecchia Lama, Lama Mocogno, domenica 15 giugno 2014 (Foto Daniela Ori e Gabriele Sorrentino)

Generazione Liga

SABATO 21 GIUGNO DANIELA ORI PRESENTA IL LIBRO DI EMANUELA PAPINI 

Generazione Liga a Emily Bookshop

Il 21 giugno primo giorno d’estate si celebra in tutta Europa la Festa della Musica. Presso Emily Bookshop di Modena, la nuova libreria di Elisa Lugli, nel centro di Modena, è di scena, per la prima volta a Modena, il volume dell’autrice torinese Emanuela Papini, Generazione Liga (Einaudi Torino 2014, pagg. 151 euro 15,00). Appuntamento alle ore 18.

Sarà la poetessa e scrittrice modenese Daniela Ori a presentare la serata. Il gruppo Oraillegale con la voce di Rocco Benedetto e la chitarra di Enrico Solieri curerà la coreografia musicale, proponendo brani noti del grande Luciano Ligabue, appositamente scelti dall’autrice Papini e ispirati al contenuto del libro.

“Generazione Liga” racconta le storie di tanti fan del Liga che hanno trovato conforto alle vicissitudini e ai problemi della loro esistenza nelle canzoni del rocker di Correggio. Il libro nasce quindi come testimonianza di amore reciproco e di reciproca gratitudine tra un cantautore e il suo pubblico. È anche lo spaccato di un’Italia fatta di persone che lottano, amano, credono, sognano, soffrono, rischiano, imparano, qualche volta perdono, ma continuano a provare, e infine vincono. La loro quotidianità è il tessuto di un romanzo cantato in coro in cui è facile riconoscersi, perché è un po’ la nostra quotidianità. E sullo sfondo, in ogni pagina, ci sono le canzoni di Ligabue: la colonna sonora che accompagna le nostre vite e qualche volta – e questa sì che è una magia – le cambia. Un libro, insomma, sulla musica e sulle persone che la amano.

Emanuela Papini, è nata e vive a Torino, laureata in Lingue e Letterature Straniere, lavora al Teatro Regio di Torino. Ha due passioni: Luciano Ligabue e il Torino calcio. Daniela Ori, giurista di professione e poetessa d’animo, si divide fra il lavoro di funzionario legale dipendente del Comune di Modena e la passione per la letteratura. E’ Presidente dell’Associazione culturale I SEMI NERI e ha all’attivo molte pubblicazioni e ha partecipato alla scrittura di diverse antologie per I Semi Neri, oltre ad occuparsi di recensioni,  presentazioni di autori emergenti, reading-spettacolo. Gli Oraillegale – Ligabue Tribute in questa occasione si propongono in duo in versione acustica, ma la band al completo è formata da sei elementi e ripropone i live di Ligabue, rimanendo il più fedele possibile al sound originale, grazie soprattutto alla somiglianza vocale del cantante Rocco e alla cura degli arrangiamenti.

Emily Bookshop – Via Fonte d’Abisso, 9/11 – 41121 Modena

Tel. 349 5369707    E-mail info@emilybookshop.ithttp://www.emilybookshop.it/

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén