La mia recensione sul romanzo “Ponte del Lovo” di Maurizio Gelli Quarant’anni, un diploma nel cassetto, tanti lavori differenti, scalate su montagne in compagnia dei propri pensieri, avventure femminili quanto basta per non mettere radici, scritti, filosofie, manie, tra corse in bicicletta e fumo di tante sigarette … Ma il lavoro cambia, il corpo cambia...